Wisdom Tree. Oro, il sentiment rialzista degli investitori raggiunge nuovi massimi

FOTO OROIn un contesto di volatilità ciclica dei mercati, gli investitori cercano esposizioni sull’oro, un asset spesso considerato in ottica di copertura difensiva. Gli investitori in ETP leva long e short (S&L) hanno gradualmente aumentato il loro atteggiamento rialzista nei confronti dell’oro dalla prima metà del 2017, raggiungendo livelli record nel 2019. La leva media degli investitori sugli ETP sull’oro ha raggiunto il livello più alto di tutti i tempi, pari a 1,97x nel gennaio 2019. Gli investitori in ETP azionari a leva S&L utilizzano il rally di gennaio per realizzare profitti e ridurre l’esposizione in futuro. Con la ripresa a gennaio del mercato statunitense (S&P +7%), gli investitori in ETP a leva long e short sembrano aver realizzato profitti, vendendo 4,3 miliardi di dollari di ETP a leva long – il secondo maggior singolo deflusso mensile dalla crisi finanziaria. Tenendo conto dei fattori di leva finanziaria dei prodotti venduti, ciò equivale a diluire le posizioni azionarie per 10,4 miliardi di dollari. Questi flussi potrebbero riflettere l’idea che il rally azionario di gennaio non continuerà. In effetti, gli investitori non solo hanno liquidato le posizioni a leva long, ma hanno anche aumentato le loro posizioni short in azioni di 2,4 miliardi di dollari nel mese di gennaio (un aumento del 20% nelle posizioni short). Tenendo conto dei fattori di leva dei prodotti short acquistati, ciò equivale all’acquisto di 5,8 miliardi di dollari di posizioni short in azioni.

Gli investitori in ETP a reddito fisso a leva long e short continuano a ridurre la loro esposizione short a reddito fisso negli Stati Uniti, con le posizioni scese ad un minimo da 10 anni e le posizioni short sui Bund tedeschi e i BTP italiani scese ai minimi da 2 anni. A gennaio gli investitori a leva long e short hanno riscattato 130 milioni di dollari detenuti in ETP short sul debito pubblico americano (6% del totale delle masse in gestione). Riteniamo che ciò rifletta le opinioni sempre più ribassiste degli investitori sul tasso d’inflazione e sul ritmo degli aumenti dei tassi d’interesse in corso negli Stati Uniti e in Europa.

Asset allocation globale

  • Le masse in gestione a livello globale in ETP a leva short e long alla fine di gennaio erano di 76.3 miliardi di dollari
  • Il 34% del totale è detenuto in strumenti short con fattori di leva che oscillano tra -1x e -3x. Il 66% delle masse in gestione è detenuto in strumenti long con fattori di leva tra +2 e leve superiori. Il fattore di leva con gli asset maggiori è +x2, con il 42% delle masse totali
  • In termini di asset allocation, gli ETP azionari sono i più popolari con l’82% delle masse totale, seguiti da quelli sulle materie prime, 8%, e reddito fisso, 7%. Il rimanente è allocato tra le valute e gli ETP alternativi
  • I più grandi ETP a leva long e short sono quelli long sull’azionario giapponese: 5 miliardi di dollari per il Next Funds Nikkei 225 Leveraged Index ETF.

A cura degli analisti di WisdomTree

Questa voce è stata pubblicata in Oro e diamanti e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due + = tre

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>