Hedge Invest Sgr. S&P500 verso nuovi massimi, ma una correzione è dietro l’angolo

Il New York stock exchange di New York

Il New York stock exchange di New York

Lo scenario macro per i prossimi mesi appare estremamente complesso. Da un lato, la completa inversione di marcia da parte delle banche centrali continua a controbilanciare totalmente la crescita degli utili progressivamente più debole e ad alimentare le speranze che prima o poi vi sia una ripresa. Dall’altro lato, l’indebitamento societario ha continuato a salire a livelli estremi, dalla Cina agli Stati Uniti, creando un’economia globale dipendente dalla crescita degli utili. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Amundi. Andamento lento. Commento di Giordano Beani

asset-allocation-concept-graph-whiteboard-58689776Il titolo del tormentone del grande batterista partenopeo Tullio De Piscopo presentato a Sanremo nel 1988 ben rappresenta la situazione delle economie globali in questo momento, così come il movimento dei mercati finanziari di settimana scorsa. L’andamento delle principali economie mondiali è ancora “lento” come hanno testimoniato la settimana scorsa il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Centrale Europea. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

BMO. La trappola del reddito medio incombe su Made in China 2025

Xi Jinping, Presidente della Repubblica popolare Cinese e Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana

Xi Jinping, Presidente della Repubblica popolare Cinese e Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana

Il rallentamento economico della Cina è strutturale e destinato ad accelerare nel corso del prossimo decennio. Il precedente modello di crescita orientato all’esportazione fa decisamente parte del passato, mentre oggi incombe la famigerata trappola del reddito medio. L’aumento demografico ha raggiunto il suo picco per effetto della “politica del figlio unico”; la popolazione in età lavorativa è già in fase di declino, con un calo atteso del 50% entro la seconda metà del secolo.  Continua a leggere

Pubblicato in Economia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Schroders. Pil cinese sorprende in positivo, ma la stangata potrebbe essere dietro l’angolo: Articolo di Craig Botham

Xi Jinping, Presidente della Repubblica popolare cinese

Xi Jinping, Presidente della Repubblica popolare cinese

I dati sul Pil cinese per il primo trimestre del 2019 sono stati una sorpresa positiva per i mercati, con una crescita invariata rispetto a fine 2018, al 6,4% a-a. Data la debolezza dei dati ad alta frequenza per i primi mesi dell’anno, questo risultato ha sorpreso gran parte degli economisti. Sembra che l’economia sia stata salvata da un’inversione di rotta notevole a marzo. Se dovessimo evidenziare un motivo di cautela, sarebbe da notare che il Pil è stato supportato da un’accelerazione nel settore manifatturiero, che è stato controbilanciato da rallentamenti in altri segmenti dell’economia. Continua a leggere

Pubblicato in Economia | Contrassegnato , | Lascia un commento

Kames capital. I venti che ancora sferzano le banche europee. Commento di Jacob Vijverberg

Jacob Vijverberg

Jacob Vijverberg

Nessun cambiamento di rotta in vista per le banche europee, destinate a continuare il regime di scarso ritorno sugli investimenti imperante dalla grande crisi finanziaria. Se nel 2009 si sono puntati 100 euro nelle banche del Vecchio Continente, ad oggi l’investimento avrebbe un valore di 120 euro, ovvero un 1,5% di rendimento annuo. Nello stesso arco temporale, persino il Bund tedesco avrebbe riportato un ritorno più interessante intorno al 3,5% annuo. Sfortunatamente, questo trend difficilmente cambierà dati i vari venti contrari che ancora sferzano sulle banche europee.  Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato | Lascia un commento

La Financière de l’Echiquier. Attendismo su tutti i fronti: Brexit, Bce e mercati

Il presidente della Bce, Mario Draghi

Il presidente della Bce, Mario Draghi

Dopo un inizio del mese in pompa magna, i mercati azionari hanno chiuso la scorsa settimana all’insegna dell’attendismo quasi in equilibrio.Attendismo nel caso della Brexit. Nonostante lo scetticismo della Francia, i capi di Stato e di governo dell’Unione europea hanno deciso di concedere al Regno Unito una proroga flessibile della data della Brexit. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

TCW. Mercato del credito, gli investitori sono più selettivi. Commento di Tad Rivelle

FOTO RisparmioLe obbligazioni high yield statunitensi hanno reso quasi il 7% nei primi tre mesi del 2019. Si tratta di un dato piuttosto impressionante, che potrebbe suggerire una fine del ciclo del credito più lontana di quanto non sembrasse appena qualche mese fa. Tuttavia, se si analizza tale dato più nel dettaglio, emergono alcuni elementi che dipingono un quadro leggermente diverso. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , , | Lascia un commento