FMI. La crescita globale ha toccato il fondo, ma la ripresa sarà fragile, rischi coronavirus. Per l’Italia conferma stima Pil a +0,5% nel 2020 e a +0,7% nel 2021

International Monetary Fund CyberattackNew York, 19 febbraio – Il rallentamento della crescita economica globale sembra abbia toccato il punto più basso, ma ‘la ripresa è fragile’. Lo ha scritto il Fondo Monetario Internazionale nella G20 Surveillance Note. L’Fmi ha notato che la presenza di notevoli rischi al ribasso potrebbero fare ‘deragliare la ripresa’. Il Fondo ha notato che il coronavirus – che ha definito una ‘tragedia umana’ – sta stravolgendo l’attività economica in Cina e che sono probabili ripercussioni in altri Paesi. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , | Lascia un commento

Unigestion. La “Fed Put” attenua i rischi del Coronavirus

La Federal Reserve

La Federal Reserve

Il Coronavirus è l’argomento sulla bocca di tutti. Inizialmente i mercati hanno reagito con timori recessivi, ma sono davvero loro il problema? Noi non la pensiamo così: la “Fed Put” è ancora pienamente in corso, e questo limita il calo dei mercati azionari così come l’eventuale ripresa della volatilità. Riteniamo invee che l’inflazione sia il fattore più preoccupante. In prima istanza, le misure di quarantena adottate potrebbero spingere gli indici dei prezzi alla produzione al rialzo, per poi produrre ricadute sui prezzi al consumo. Il nostro overweight su energetici e azionario riflette i diversi fattori legati a macro, sentiment e valutazioni attualmente in corso. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Kames Capital. Le opportunità nell’area Asia-Pacifico. Analisi di Douglas Scott

L'area dell'Asia pacifico

L’area dell’Asia pacifico

Nell’attuale estenuante ricerca di rendimento, con i tassi di interesse ai minimi storici (e in alcuni casi negativi), generare un flusso di reddito da investimenti sull’azionario raramente è stata una considerazione più importante per gli investitori. Ma dove trovare le migliori opportunità? Siamo tra i forti credenti nella crescita dei dividendi in Asia. La regione Asia-Pacifico ha visto infatti il più alto tasso di crescita dei dividendi a livello globale negli ultimi anni. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , | Lascia un commento

Ostrum AM. Giappone, la recessione è dietro l’angolo. Commento di Philippe Waetcher

Il premier del Giappone Shinzo Abe

Il premier del Giappone Shinzo Abe

Il Pil giapponese ha subito una flessione nel quarto trimestre del 2019 in calo del 6,3% su base annua, dopo il +0,5% del terzo trimestre. Per il 2019, in media, il tasso di crescita del Pil è stato dello 0,8% dopo lo 0,3% del 2018. Il carry per il 2020 alla fine del 2019 è pari a -1%. Ciò significa che difficilmente la crescita del Pil nel 2020 sarà in territorio positivo. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , | Lascia un commento

WisdomTree. Giappone, prospettive positive nonostante un rapporto sul PIL peggiore del previsto

Il premier giapponese, Shinzo Abe

Il premier giapponese, Shinzo Abe

Il rapporto sul PIL del Giappone è stato eccezionale per due motivi: primo, perché è stato peggiore del previsto, con una contrazione del 6,3% contro le aspettative di un -3,8%; secondo, perché non c’è dubbio su cosa l’abbia determinato. Sì, è stato l’aumento delle imposte (dal 1° ottobre l’IVA è passata dall’8% al 10%). Questo tipo di chiarezza di causa ed effetto è raro nei dati macro.  Continua a leggere

Pubblicato in Economia | Contrassegnato , | Lascia un commento

Jupiter AM. Cina: piove sempre sul bagnato. Commento di Charlie Sunnucks

Xi-Jinping, Presidente della Repubblica Popolare Cinese

Xi-Jinping, Presidente della Repubblica Popolare Cinese

Nonostante abbia beneficiato di un mercato azionario forte nel 2019, la Cina ha chiaramente avuto un inizio dell’anno “del topo” sfortunato. Poco dopo del completamento dell’accordo di fase uno con gli Stati Uniti, con gli investitori che hanno potuto tirare un sospiro di sollievo per il fatto che non siano state introdotte ulteriori sanzioni, a Wuhan si è sviluppato il Coronavirus.  Continua a leggere

Pubblicato in Economia | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Comgest. Cina, intrattenimento online, sanità e assicurazioni resistono al coronavirus. Commento di Jasmine Kang

Il presidente cinese, Xi Jinping

Il presidente cinese, Xi Jinping

Se il mercato ha acclamato con favore l’accordo di ‘fase uno’ tra Cina e Stati Uniti, l’improvviso scoppio del coronavirus ha raffreddato il mercato incidendo al contempo sulla vita di molte persone. La Cina ha sospeso le operazioni di fabbrica in tutto il Paese e ha introdotto restrizioni sui trasporti. L’OMS, il 30 gennaio, ha definito l’epidemia di coronavirus come un’emergenza sanitaria di portata internazionale, il che ha spinto molti Paesi a ridurre o chiudere i collegamenti con la Cina.  Continua a leggere

Pubblicato in Economia | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

AXA IM. Italia: equilibrio stabile? Commento di Alessandro Tentori

Il Presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte assieme al ministero dell'Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri

Il Presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte assieme al ministero dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri

Nelle sue stime economiche invernali, la Commissione ha limato la crescita annua dell’Italia da +0.4% a +0.3% nel 2020 e da +0.7% a +0.6% nel 2021. Il profilo del PIL a livello di Zona Euro è invece rimasto invariato a +1.2% per il biennio. Ovviamente, queste stime non tengono conto degli effetti del probabile rallentamento economico della Cina, che potrebbero avere ripercussioni cicliche molto importanti. Va ricordato che la Cina è altamente integrata nel network commerciale e finanziario globale, situazione molto differente dal novembre 2002 (comparsa della SARS). Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

UBP. Nel 2020 crescita moderata, ma resta il timore della volatilità. Commento di Norman Villamin

La maggior parte delle aziende ha indicato che il contesto macroeconomico rimane sano, ma permangono diverse preoccupazioni (in particolare l'aumento del costo del lavoro), cui si aggiungono i timori legati al coronavirus

La maggior parte delle aziende ha indicato che il contesto macroeconomico rimane sano, ma permangono diverse preoccupazioni (in particolare l’aumento del costo del lavoro), cui si aggiungono i timori legati al coronavirus

Per il 2020 ci aspettiamo una crescita moderata, sostenuta da una stabilizzazione nei principali Paesi. L’attività industriale e gli investimenti dovrebbero riprendersi progressivamente. Prevediamo che la politica economica continuerà a essere di supporto, cercando nel frattempo di estendere il ciclo economico in un contesto di rischi geopolitici e incertezze legate all’epidemia di Coronavirus. Restiamo costruttivi sui risky asset ma crediamo che gli investitori dovrebbero aspettarsi una crescente volatilità, considerati i venti contrari di breve periodo. Di conseguenza, la gestione del rischio sarà sempre più importante. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Borsa. Il risiko spinge ancora Milano (+0,5%), ma crolla Campari

Piazza Affari

Piazza Affari

Milano, 19 febbraio – Borse europee in rialzo, dopo la debolezza della vigilia, con Piazza Affari che resta con gli occhi puntati sul risiko bancario dopo la maxi-offerta di Intesa Sanpaolo su Ubi Banca. A Milano il Ftse Mib apre in rialzo dello 0,5%, con Ubi Banca in salita dello 0,4% dopo il rally della vigilia e Intesa che avanza dello 0,6% e Bper che dopo il crollo recupera l’1,4%. Continua a leggere

Pubblicato in Finanza | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

CANDRIAM. Il coronavirus non è la SARS. Articolo di Christoph Dumont

Il Coronavirus

Il Coronavirus

Mentre i sondaggi sull’attività di gennaio hanno mostrato incoraggianti segnali di stabilizzazione o addirittura di ripresa in Asia, la comparsa del COVID-19 a Wuhan ritarderà la ripresa del settore manifatturiero. Per stimare gli effetti che questa epidemia sta avendo sull’economia mondiale, alcuni stanno usando come parametro di confronto la SARS esplosa tra il 2002-2003. Tuttavia, a nostro avviso, i due casi non sono molto comparabili. Continua a leggere

Pubblicato in Economia, Finanza | Contrassegnato , , | Lascia un commento