Borsa. I nuovi record di Wall Street non contagiano l’Europa che chiude male. A Milano forti vendite su FCA (-4,1%)

In primo piano

Piazza Affari

Piazza Affari

Milano, 16 gennaio – Le Borse europee si afflosciano nel finale nonostante la nuova seduta record di Wall Street con il Dow Jones che, dopo un’apertura sopra i 26mila punti, ha comunque limato i guadagni. Piazza Affari archivia la giornata con un ribasso dello 0,2% su cui pesano soprattutto le performance di due titoli protagonisti delle ultime sedute: Fca e Azimut. Continua a leggere

UBP. 2018, Asia sempre meno vulnerabile al protezionismo USA

In primo piano

la Borsa di Tokyo

la Borsa di Tokyo

Nel 2017 i principali mercati azionari hanno registrato un forte rialzo, poiché le aspettative di politiche protezionistiche dell’inizio dell’anno non si sono mai concretizzate, mentre i prezzi delle materie prime e le dinamiche del commercio mondiale si sono ripresi. Continua a leggere

GAM. Giappone, l’onda lunga di Abe anche nel 2018

In primo piano

Il Primo ministro del Giappone, Shinzo Abe

Il Primo ministro del Giappone, Shinzo Abe

Il primo semestre del 2017 ha mostrato segnali di incoraggiamento, in particolar modo con la stabilizzazione dello yen ad un livello più basso rispetto alle caute previsioni di utili societari. Tuttavia, gli indici azionari nipponici hanno decisamente superato i tradizionali range di trading e hanno continuato a registrare performance anche in autunno. Continua a leggere

Rapporto Abi: i prestiti crescono su base annua del 2,3%. Tassi ai minimi storici. Sofferenze nette stabili (66,3 miliardi)

In primo piano

La facciata di Palazzo Altieri a Roma sede dell'Abi

La facciata di Palazzo Altieri a Roma sede dell’Abi

I prestiti alle famiglie e alle imprese crescono del 2,3% su base annua, con i mutui a far da traino (+3,4% su novembre 2016). Tassi di interesse ai minimi storici (2,69% quello medio). Le sofferenze nette restano stabili. Sono queste in sintesi alcune delle principali evidenze del Rapporto dell’Abi sul credito a gennaio.   Al 31 dicembre 2017 i prestiti a famiglie e imprese sono in crescita su base annua del 2,3%, proseguendo la positiva dinamica complessiva del totale dei prestiti in essere  che dura ormai da 23 mesi). Continua a leggere