Aspettando il forum di Jackson Hole, l’oro si avvicina a 1.500 dollari l’oncia e il biglietto verde si apprezza ancora sull’euro

FOTO OROMilano, 23 agosto. Conto alla rovescia per il meeting di Jackson Hole e per le parole del Presidente della Fed Jerome Powell, in avvio dei lavori del simposio dei banchieri centrali. Un’occasione d’oro per smentire o confermare le aspettative del mercato, che puntano su nuovi tagli dei tassi d’interesse. 

Le pressioni politiche (e non) sono molte sul numero uno della banca centrale americana, che deve fare i conti con le ripetute critiche del Presidente USA Donald Trump e con la guerra commerciale (e valutaria) in atto da mesi con la Cina. Una scelta difficilissima dato che la linea politica di Trump e Powell si trova su terreni spesso divergenti, soprattutto per quanto concerne il dollaro ed il monitoraggio del cambio.
Il punto cruciale restano le decisioni relative ad un nuovo eventuale taglio dei tassi, che non sono scontate, dopo che i verbali della Fed hanno confermato che la riduzione dei tassi a luglio è da considerare come un ”aggiustamento di metà ciclo”. E d’altronde, lo stesso Powell nella conferenza stampa seguita al meeting del 31 luglio aveva messo in guardia i mercati sulla natura transitoria di questo taglio e sul fatto che non era da considerare un cambio di rotta della politica monetaria.

Le reazioni si sono viste sul mercato dei cambi, dove lo yuan ha raggiunto nuovi minimi da 11 anni e mezzo, contro il dollaro, a quota 7,0992, mentre il biglietto verde si apprezza, spingendo anche l’Euro a 1,1054 USD (-0,23%).

Aspetta l’evento anche l’oro che si è spinto quasi a toccare i 1500 dollari l’oncia, con scambi al momento attorno a 1995 USD (0,18%).

 

Questa voce è stata pubblicata in Economia, Finanza e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ tre = sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>