Eurogruppo. Il 7 aprile al tavolo dei ministri la lista delle soluzioni: spetterà ai leader decidere il da farsi

fotoBruxelles, 2 aprile – Nella riunione di martedì prossimo l’Eurogruppo dovrebbe definire una serie di soluzioni per potenziare la risposta dell’Ue sul versante dell’emergenza sia dal punto di vista economico che del rilancio della ripresa una volta che la crisi sanitaria sarà alle spalle e dell’armamentario utile per fronteggiare eventuali crisi di sfiducia sui mercati data l’aumento dell’indebitamento in tutti gli Stati e in particolare di quelli (è il caso dell’Italia) che prima della diffusione del coronavirus aveva un debito elevato. La lista, stando a quanto trapelato dalle riunioni ad alto livello tecnico, dovrebbe essere confezionata sulla base della fattibilità più immediata e del livello di consenso tra i 19 Stati membri della zona euro. L’ordine possibile potrebbe essere: gli interventi della Commissione, ultimo dei quali è la creazione del fondo per finanziare le ‘casse integrazioni’; il ruolo della Bei che mobiliterebbe circa 200 miliardi di euro per le Pmi; i prestiti del Meccanismo europeo di stabilità a condizionalità ‘light’; la proposta francese di un fondo che emetta un bond comune a 5-10 anni per finanziare uno stimolo fiscale per la ripresa; la proposta olandese di un fondo da 1 miliardo per sovvenzioni (doni) agli Stati più colpiti dalla crisi sanitaria. Toccherà poi ai capi di Stato e di Governo, probabilmente il 10 aprile, decidere il ‘che fare’. Si continua comunque a negoziare i dettagli in particolare sui termini della condizionalità ‘light’ del prestito Mes, sul quale ieri si è registrata un’apertura da parte dell’Italia.

Questa voce è stata pubblicata in Economia, Finanza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + quattro =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>