Comgest. Mercato interno sempre più importante per il Dragone. Articolo di Jasmine Kang

Pechino

Pechino

USA e Cina si sono trovati intrappolati in un crescendo di tensioni legate al commercio e alla tecnologia. Il 10 maggio gli Stati Uniti hanno imposto ulteriori dazi per 200 miliardi di dollari sulle esportazioni dell’ex Celeste Impero, e la Cina ha abbandonato i toni più pacati per prendere le difese di alcuni settori. Le tensioni sono state ulteriormente aggravate dalla notizia della messa al bando di Huawei negli Stati Uniti per questioni di sicurezza nazionale. Anche se per il momento gli attuali dissapori sul fronte del commercio tra Cina e Stati Uniti sono stati domati, è probabile che la discordia tra i due colossi sia destinata a permanere. Tuttavia, sappiamo che l’immensa economia domestica della Cina è un terreno fertile per le internet company, la sanità, il settore consumer e nel selettivo spazio della tecnologia. I leader di queste aree in crescita, che hanno costruito il proprio business intorno a brand, Ricerca & Sviluppo e reti di distribuzione efficienti, dovrebbero continuare a crescere e generare buoni rendimenti per gli azionisti.

Le prospettive per Airtac e Autohome sono incerte, dato che le valutazioni hanno raggiunto livelli elevati e gli utili sul breve termine sono strettamente correlati al ciclo economico. Più positiva la performance di alcuni titoli stabili come AIA, Weifu e Yili. Quest’ultima ha registrato ancora una volta risultati soddisfacenti nel primo trimestre con ricavi in crescita del 18% grazie a una crescita dei volumi pari al 10%, con la società che si sta adoperando per cambiare il mix di prodotti in linea con la strategia basata su uno slittamento verso la gamma più alta del mercato. Maggiori investimenti in marketing e branding hanno prodotto una crescita degli utili pari all’8,4%.

Tra le società che hanno sofferto nel periodo Baidu, Samsonite e Naspers. La performance di quest’ultimo appare neutrale, se tenuto conto dello spin-off Multichoice. Baidu ha riportato una serie di risultati trimestrali deludenti accompagnati da dimissioni nel management. Anche Samsonite ha pubblicato risultati trimestrali deboli e si instrada verso una crescita dei ricavi piatta con pressioni sui margini a causa dell’aumento del 25% dei dazi, ma considerata la posizione dominante nel segmento della valigeria da viaggio l’onere dei dazi si rivelerà temporaneo.

Jasmine Kang, Gestore del fondo Comgest Growth China di Comgest

 

Questa voce è stata pubblicata in Economia, Finanza e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + = sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>