Borsa. Europa apre positiva con il rialzo del greggio e in attesa del vertice UE. Bene Milano (+0,9%)

Piazza Affari

Piazza Affari

Milano, 23 aprile – Apertura positiva per le Borse del Vecchio Continente nel giorno del Consiglio europeo per approvare misure di intervento comuni a fronte della crisi provocata dal Covid-19. A sostenere l’andamento dei mercati anche la chiusura in progresso di Wall Street alla vigilia e questa mattina della Borsa di Tokyo, con il recupero del prezzo del petrolio. A Piazza Affari il Ftse Mib sale dello 0,9%. Buone partenze per Parigi (+0,8%), Francoforte (+0,2%) e Madrid (+0,8%). Nell’attesa di nuovi dati macro, in particolare le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione negli Usa, ieri sera la Bce ha annunciato una svolta: accetterà d’ora in avanti anche i titoli sotto il livello di investimento come garanzia offerta dalle banche per partecipare alle aste di rifinanziamento. Entrano dunque in gioco i “junk bond”, ovvero i titoli con un giudizio inferiore a BBB-: saranno accettati come collaterale a condizione che non scendano di piu di due gradini mantenendosi dunque sopra o a pari al rating di BB. La decisione è valida fino al settembre 2021, quando si aprirà la prima finestra per ripagare in anticipo la prima asta della terza serie di Tltro. Tra i titoli a Piazza Affari rimbalzo di Salvatore Ferragamo (+2,8%), dopo le forti vendite della vigilia. Continua la corsa di Diasorin (+2,6%), con Atlantia (+2,27%), in evidenza, quando viene data per vicina una soluzione per la controllata Autostrade per l’Italia. Dopo i conti acquisti anche su Moncler (+1,8%). Il recupero del prezzo del petrolio sostiene Eni (+1,9%), mentre Saipem (-0,3%) resta debole dopo i conti. Le rinnovate tensioni tra Iran e Usa stanno spingendo il recupero del greggio, con il contratto consegna Giugno sul Wti a 15,4 dollari al barile e quello di pari scadenza sul Brent del Mare del Nord a 22,22 dollari al barile. Infine, sul fronte dei cambi, la moneta unica passa di mano a 1,0809 dollari (1,0828 alla vigilia) e 116,514 yen (116,773), con il biglietto verde che vale 107,792 yen (107,845).

Fla-

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + sei =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>