Lyxor AM. La strategia Merger Arbitrage mostra la migliore tenuta durante la recente correzione dei mercati. Articolo di Philippe Ferreira

Merger arbitrage

Merger arbitrage

Il Merger Arbitrage è la strategia hedge fund che ha dimostrato la migliore tenuta durante la recente correzione dei mercati. La sua capacità di proteggere il capitale in periodi difficili è una caratteristica che abbiamo già evidenziato in passato e che si basa sui dati storici. Questo contribuisce a spiegare perché il nostro giudizio su questa strategia è stato e resta fortemente positivo (posizione di sovrappeso). Dal 18 febbraio, il picco del mercato azionario, la strategia Merger Arbitrage ha ceduto lo 0,4%, a fronte di una perdita del 4,6% per un portafoglio formato per il 50% da azioni e per il restante 50% da obbligazioni (in base all’MSCI World e al Barclays Global Aggregate Bond Index, fino al 3 marzo). La strategia ha mostrato una buona tenuta in un contesto in cui i deal spread sono rimasti stabili fino al 28 febbraio e si sono successivamente ampliati.

D’altra parte, i livelli di liquidità nei portafogli risultavano elevati a inizio 2020. Alcuni fattori stagionali, uniti all’esiguità dei deal spread e al completamento di diverse operazioni nel quarto trimestre, contribuiscono a spiegare la liquidità elevata presente nei portafogli Merger Arbitrage prima della correzione. Pertanto, il recente ampliamento dei deal spread ha creato delle opportunità per impiegare il capitale nelle operazioni più convincenti, cioè quelle con un profilo di rischio/rendimento interessante. Gli spread lordi sulle operazioni amichevoli sono aumentati dall’1% al 2%-3% circa negli ultimi giorni. I gestori hanno cominciato ad impiegare il capitale in una serie di operazioni in cui avevano già investito, come ad esempio Allergan vs. Abbvie e Tiffany vs. LVMH. Hanno inoltre investito in alcuni deal annunciati di recente, come HP vs. Xerox, E*TRADE vs. Morgan Stanley e UBI vs. Intesa. Diversi gestori hanno registrato un incremento significativo delle esposizioni lorde, passate dal 60%-70% al 90%-100% del patrimonio netto.

A parte il Merger Arbitrage, è importante sottolineare che anche le strategie L/S Credit e Macro focalizzate sui mercati emergenti hanno mostrato una buona tenuta dal 18 febbraio (rispettivamente -0,6% e -1%). Manteniamo un sovrappeso su entrambe. Per contro, nello stesso periodo i fondi CTA e Directional L/S Equity hanno sottoperformato, cedendo rispettivamente il 3,6% e il 3,2%. Manteniamo un posizionamento neutrale sui CTA e una posizione di sottopeso sui gestori Directional L/S Equity. Tuttavia, nell’ambito di queste strategie la dispersione appare elevata. I migliori fondi CTA e Directional L/S inclusi nei nostri campioni sono comunque riusciti a generare rendimenti positivi in questo periodo turbolento.

Philippe Ferreira, Senior Strategist, Lyxor Cross Asset Research

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + = otto

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>