Pioggia di dati macro sui mercati: da tenere sott’occhio Zew e primi dati anticipatori (Pmi servizi e manifattura)

Piazza Affari

Piazza Affari

Raffica di dati macro in arrivo sui mercati finanziari nella penultima settimana di febbraio. Con un carico dall’eurozona che servirà a delineare la situazione nel Vecchio continente. Qualche spunto anche dalla stagione degli utili: a Piazza Affari sono attesi i numeri di Pirelli, Terna e Tenaris. Il tutto mentre a livello globale si guarda sempre alle notizie in arrivo sul coronavirus. “Nella prossima settimana l’attenzione degli operatori continuerà a essere incentrata sul coronavirus e sui primi dati anticipatori (indici PMI) del mese di febbraio, ovvero che incorporano i primi effetti della crisi cinese sulla fiducia delle imprese occidentali”, suggeriscono gli strategist di Mps Capital Services, presentando gli appuntamenti principali della prossima settimana.  Da seguire anche l’evoluzione della situazione in Gran Bretagna dopo il rimpasto di governo. Secondo gli strategist, il cambio del ministro del Tesoro apre le porte a un piano di stimolo fiscale nel Regno Unito per il 2020.

IL CALENDARIO DELLA SETTIMANA, GIORNO PER GIORNO

La settimana che prende il via oggi parte senza il faro di Wall Street chiusa per festività (Washington’s Birthday). A partire da domani martedì 18 febbraio sono numerosi i dati che affolleranno l’agenda. In particolare, si guarda all’aggiornamento sul mercato del lavoro inglese con la pubblicazione del tasso di disoccupazione a dicembre. Tra i market mover l’indice tedesco Zew per il mese di febbraio. L’anno era iniziato con un’accelerazione a sorpresa dell’indice, che a gennaio ha raggiunto la soglia di 26,7 punti dai 10,7 di dicembre. Per gli Stati Uniti in uscita l’indice manifatturiero dello Stato di New York e la fiducia dei costruttori.

Il calendario di mercoledì 19 febbraio vede, invece, in primo piano l’inflazione nel Regno Unito, oltre alla riunione della Banca centrale turca. Oltreoceano è prevista nel pomeriggio l’uscita del dato sui permessi edilizi e l’apertura di nuovi cantieri, e in serata le indicazioni della Fed con l’uscita dei verbali dell’ultima riunione.

Giovedì 20 febbraio, tra gli appuntamenti di giornata, è prevista la riunione dell’eurogruppo. A livello macro da cerchiare in rosso un nuovo dato in arrivo da oltremanica, ossia le vendite al dettaglio, oltre ai verbali dell’ultima riunione della Bce. L’agenda statunitense prevede invece il Philly Fed e il leading index.  Tornando alla zona euro, alle 16 viene pubblicata la stima flash della fiducia dei consumatori.

Venerdì 21 febbraio inizia il meeting, che durerà tutto il fine settimana, del G20 a Riyadh. Nel corso della seduta arriveranno gli aggiornamenti sugli indici Pmi servizi e manifatturiero delle principali economie mondiali. Si comincia dall’Asia, e più precisamente dal Giappone, passando poi dalla zona euro e dal Regno Unito fino ad arrivare agli Stati Uniti. In tutti i casi si tratta dei dati preliminari di gennaio. Da monitorare anche gli ordini industriali in Italia in uscita alle 10 e le vendite di case esistenti negli States per le 16.

 

Questa voce è stata pubblicata in Economia, Finanza e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sei + sette =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>