Borsa. Milano limita perdite sul finale (-0,6%), la moda va ko con l’effetto coronavirus

PALAZZO MEZZANOTTEMilano, 21 gennaio – I timori per il contagio del coronavirus in Cina con ripercussioni sul Capodanno cinese, periodo tradizionale di grande shopping, hanno incoraggiato le vendite su tutti i mercati e soprattutto su quelli asiatici. Le Borse europee, ad ogni modo, hanno chiuso sopra i minimi toccati in mattinata, beneficiando sia della tenuta di Wall Street, con gli indici solo in lieve ribasso rispetto ai massimi storici, sia delle parole del presidente americano, Donald Trump, che ha parlato di un boom economico americano senza precedenti e di un possibile grande accordo commerciale tra Usa ed Europa. Milano ha terminato le contrattazioni in ribasso dello 0,65%, con lo spread salito a 162 punti. A Piazza Affari, come nel resto d’Europa, l’allarme sul coronavirus ha incoraggiato le vendite sulle società del lusso, le più esposte in Cina. Moncler ha accusato una delle performance peggiori del Ftse Mib, in calo del 2,2%. Sul finale ha arginato le perdite allo 0,77% Ferragamo. Per contro sono andate in controtendenza alcune banche, come Banco Bpm (+2,38%) e Bper (+1,27%), mentre il mercato si interroga se un processo di consolidamento del settore sia all’orizzonte. Hanno fatto bene anche le Recordati (+0,8%), beneficiando della buona impostazione di tutti i farmaceutici europei, considerati titoli difensivi. Fuori dal paniere principale, Mps è volata del 10%. Sul fronte dei cambi, l’euro oscilla attorno alla soglia di 1,11 nei confronti del biglietto verde: passa di mano a 1,1099 dollari (da 1,1081 ieri in chiusura). Vale inoltre 121,95 (da 122,08), mentre il dollaro/yen si attesta a 109,90 (da 110,161). Le vendite si fanno sentire anche sul petrolio: il Wti, contratto con consegna a marzo, cede lo 0,6% attestandosi a 58,41 dollari al barile.

 

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette + = sedici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>