Borsa. I record di Wall Street non impressionano I listini europei. Milano chiude poco sopra la parità (+0,06%)

La Borsa in Piazza degli Affari a Milano

La Borsa in Piazza degli Affari a Milano

Milano, 12 luglio – Chiusura di settimana anonima per le Borse europee nonostante il supporto dei record di Wall Street dove il Dow Jones allunga sopra 27200 punti. Con l’eccezione di Parigi, +0,4%, gli altri indici azionari europei hanno chiuso la seduta vicini alla parità e a Piazza Affari il Ftse Mib è salito di un limitato 0,06% sufficiente comunque ad aggiornare i massimi da fine luglio 2018. Sottotono Francoforte complici le vendite su Fresenius e la nuova revisione degli obiettivi sui risultati da parte di Daimler.Sul listino milanese si è messo in evidenza il settore automotive con Pirelli (+2,9%) e Fiat Chrysler (+1,9%) all’indomani degli annunci sugli investimenti per la Fiat 500 elettrica. Nella galassia Agnelli-Exor brilla anche Juventus (+2,5%). Intanto Leonardo ha beneficiato di un report positivo di Akros (+1,9%) e Saipem (+1,5%) della prospettiva di nuovi potenziali contratti in Arabia Saudita. Bene Atlantia (+1,5%) che ha aperto ufficialmente il dossier Alitalia. Il freno al listino è arrivato dalle utility: -1% Terna, -0,9% Enel. In lieve rialzo il petrolio a 60,3 dollari al barile nel Wti agosto e a 66,7 dollari al barile nel Brent settembre. Euro/dollaro a 1,1253 (1,1260 ieri).

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


tre + = undici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>