Borsa. Europa rimbalza su calo delle. Tensioni Usa-Cina sul commercio. Milano fanalino di coda (-0,26%)

La Borsa in Piazza degli Affari a Milano

La Borsa in Piazza degli Affari a Milano

Milano, 30 maggio – Seduta nel complesso positiva per le Borse europee: le tensioni commerciali, ancora alte, sono passate per oggi in secondo piano, ma gli investitori hanno preferito la cautela e continuano a temere un’escalation del braccio di ferro tra Stati Uniti e Cina. Parigi ha chiuso in rialzo dello 0,51%, Francoforte dello 0,54%, Madrid dello 0,84% e Londra dello 0,48% circa. Milano (-0,26%) è stata il fanalino di coda, in attesa di una maggiore chiarezza sul fronte politico. Si concluderà in serata il voto della base del M5S sulla leadership di Luigi Di Maio, dopo la sconfitta elettorale, che però non dovrebbe riservare sorprese di rilievo e dovrebbe portare a una conferma delle posizioni attuali. A sostenere il Ftse Mib non sono bastate le rassicurazioni del ministro dell’Economia Giovanni Tria, secondo cui non serviranno manovre correttive e il Governo è tranquillo sulla lettera arrivata dall’Ue. A Piazza Affari la migliore è stata Leonardo (+3,82%), incoraggiata dal contratto da 977 milioni di dollari vinto dalla controllata americana Drs per la fornitura di un sistema di comunicazione satellitare destinato alla Difesa. In recupero gli industriali, penalizzati ieri dallo scontro Washington-Pechino, e Cnh Industrial (+1,22%), che ha ricevuto un ordine da 133 milioni per i bus elettrici di Parigi. In coda al listino Ferragamo (-2,71%), penalizzata dalla performance negativa dei retailer americani. Ancora cali, seppur contenuti, per i petroliferi (Tenaris -0,32%, Eni -0,31%), sulla scia del nuovo ribasso del petrolio. Il Wti a luglio, che ieri aveva ceduto il 2%, lascia sul campo un ulteriore 1,8% e il Brent il 2,8% dopo il calo delle scorte americane. Sul fronte dei cambi, l’euro resta debole a 1,1134 dollari (1,1132 in avvio e 1,1142 ieri). La moneta unica vale 122,187 yen (122,19 in apertura e 121,84 ieri), mentre il cambio dollaro/yen è pari a 109,742. Spread sui valori di ieri: il differenziale di rendimento tra BTp e Bund decennali ha chiuso invariato a 282 punti.

 

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette + sei =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>