Borsa. Europa ottimista sulla Fed, Milano (+0,92%) sogna alleanze auto

La Borsa in Piazza degli Affari a Milano

La Borsa in Piazza degli Affari a Milano

Milano, 19 marzo – Borse europee positive alla vigilia delle decisioni della Federal Reserve: i mercati scommettono su un nulla di fatto sui tassi e su parole caute e pazienti in relazione alle prossime mosse. Qualche sorpresa, tuttavia, potrebbe arrivare dalle revisioni delle stime di crescita americana. Gli investitori hanno messo per il momento da parte i timori per il nuovo stallo sulla Brexit, dopo che è stata esclusa la possibilità di un terzo voto sull’accordo concluso dalla premier Theresa May con Bruxelles. Parigi ha così chiuso in rialzo dello 0,24%, Londra dello 0,34%, Madrid dello 0,96% e Francoforte dell’1,13%, incoraggiata dall’indice Zew sulla fiducia delle imprese migliore delle stime. Piazza Affari (+0,92%) è stata tra le migliori grazie alla galassia Agnelli e, in particolare, a Fca (+5%): in un’intervista, Robert Peugeot, il numero uno della holding di famiglia con una quota di circa il 12% nella casa francese, non ha escluso un’alleanza con Fca. Sempre a Milano, dopo l’accelerata di ieri, banche sottotono, complice anche il lieve rialzo dello spread BTp/Bund a 238 punti base dai 234 precedenti, livelli che non si vedevano dalla fine di settembre 2018. Bene Poste Italiane (+2,58%), dopo i conti 2018, e Atlantia (+2,69%), sostenuta da un report di Ubs, che ha consigliato l’acquisto delle azioni e ha alzato il target price da 19 a 25,4 euro. Sulla società arriva anche la questione Alitalia: secondo indiscrezioni di stampa Atlantia potrebbe essere coinvolta nel salvataggio, ma dal gruppo fanno sapere di non avere interesse a investire in una compagnia aerea. Petrolio debole (-0,37% il Wti a maggio e -0,15% il Brent). Sul fronte dei cambi, la sterlina recupera leggermente dopo la forte correzione della vigilia. L’euro resta sopra quota 1,13 dollari e si attesta a 1,1351 (1,1352 in avvio e 1,135 ieri), e a 126,384 yen.

 

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


+ sette = tredici

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>