Borsa. Domina l’ottimismo sull’accordo tra Usa e Cina. Bene Milano (+0,94%)

borsa-italiana-elezioniMilano, 9 gennaio – Chiusura in rialzo per le Borse europee, al termine della tre giorni di trattative tra Stati Uniti e Cina sul commercio internazionale. Una tre giorni ancora interlocutoria, ma che per entrambe le parti getta le basi per un accordo definitivo in tempi ravvicinati. Sale, inoltre, l’attesa per la pubblicazione delle minute della Federal Reserve, relative all’ultima riunione di dicembre nel corso della quale è stata presa la decisione di alzare il costo del denari al 2,25-25%. Il Ftse Mib ha chiuso in rialzo dello 0,94%, mentre lo spread in calo si è portato a 262 punti. A Piazza Affari sono andate bene le Fca e le Ferrari, insieme a tutto il comparto auto europeo, che potrebbe essere il primo a beneficiare di un eventuale accordo sul commercio internazionale tra Stati Uniti e Cina, oltre che del piano di stimoli ai consumi allo studio del governo cinese. Per altro sono andate bene anche le aziende dell’indotto dell’auto, come Brembo e Pirelli. Sono inoltre state gettonate le St. Per contro, sono andate male le Telecom Italia e le Recordati. Fuori dal paniere principale, si sono messe in evidenza le Anima nel primo giorno del buyback. Fincantieri ha perso il 4,7%, dopo il faro acceso dalla Commissione Ue sull’acquisto di Stx France. Sul mercato valutario, l’euro si è rafforzato nei confronti del biglietto verde superando la soglia di 1,15: la moneta unica passa di mano a 1,1521 dollari (da 1,1436 di ieri in chiusura) e vale inoltre 124,75 yen (da 124,23), mentre il dollaro/yen è pari a 108,26 (da 108,65). Corre il valore del greggio, spinto in alto dai dati sulle scorte americane, che secondo il Dipartimento dell’Energia, nella settimana conclusa il 5 gennaio scorso, sono calate di 1,68 milioni di barili a 439,738 milioni di unità. Il wti contratto con consegna a marzo sale del 3,5% a 51,93 dollari al barile.

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + = nove

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>