Mirabaud AM. Usa, Fed ottimista per inflazione al 2%

La Federal Reserve è la Banca centrale degli Stati Uniti d'America

La Federal Reserve è la Banca centrale degli Stati Uniti d’America

I dati relativi all’economia degli Stati Uniti continuano a essere favorevoli, con ulteriori segnali che indicano che l’inflazione sta gradualmente aumentando. I report pubblicati la scorsa settimana hanno mostrato che l’inflazione core PCE – l’indicatore preferito dalla Federal Reserve per misurare le pressioni sui prezzi sottostanti – ha raggiunto il 2%, ovvero il target ufficiale della banca centrale statunitense. A nostro avviso, il fatto che l’inflazione stia raggiungendo l’obiettivo prefissato dalla Fed ha più di un mero valore simbolico, e potrebbe rafforzare la posizione di quei membri del FOMC che vogliono portare avanti la normalizzazione della politica monetaria e quindi procedere con il rialzo dei tassi d’interesse. Per quanto riguarda l’economia, i dati sulla crescita del secondo trimestre restano solidi ed evidenziano che la sua composizione sta in qualche modo cambiando.

In particolare, la spesa dei consumatori è più debole, mentre le esportazioni stanno migliorando. Sul fronte del commercio estero, le cifre di maggio mostrano un forte incremento dell’attività legata all’export (+2,1%). Ciò implica che il deficit della bilancia commerciale dal lato dei beni si è ristretto per tre mesi consecutivi, indicando che le esportazioni nette potrebbero contribuire positivamente alla crescita aggregata del PIL del secondo trimestre.

Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM

Questa voce è stata pubblicata in Economia, Finanza e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


cinque + otto =

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>