Fed alza i tassi di 25 punti base all’1,75%-2%, ma la sua politica continuerà a restare accomodante

Jerome Powel, Presidente della Fed ed il presidente degli Stati Uniti Donald Trump

Jerome Powel, Presidente della Fed ed il presidente degli Stati Uniti Donald Trump

New York, 13 giugno – Come ampiamente previsto, il Federal Open Market Committee – il braccio di politica monetaria della Federal Reserve – ha alzato i tassi di interesse per la seconda volta nell’anno in corso. Dopo la stretta di marzo, ne è stata annunciata una di 25 punti base all’1,75-2%. Si tratta del settimo rialzo del costo del denaro dal dicembre 2015, quando fu annunciata la prima stretta dal giugno 2006. Lo ha comunicato la banca centrale Usa alla fine della sua quarta riunione del 2018, la terza con al comando Jerome Powell. Il già membro del board dell’istituto dal 2012 ha preso le redini della banca centrale all’inizio di febbraio, quando c’è stato il cambio di guardia con Janet Yellen. La Federal Reserve ha ripetuto che la sua politica monetaria resta “accomodante” e dunque “a sostegno delle condizioni del mercato del lavoro e di un ritorno sostenuto al [target di crescita annua] del 2% dell’inflazione”. E’ quanto recita il comunicato diffuso dalla banca centrale Usa alla fine della sua riunione, iniziata ieri. Nel documento, la Fed “si aspetta che gli ulteriori rialzi graduali dei tassi siano in linea con una espansione sostenuta dell’attività economica, con le condizioni di un mercato del lavoro solido e di un’inflazione vicina all’obiettivo simmetrico del 2% nel medio termine”. E’ la seconda volta che la Fed usa l’aggettivo “simmetrico”, per indicare che l’istituto potrebbe essere disposto a fare correre l’inflazione oltre il suo target senza necessariamente stringere la cinghia con lo stesso passo.

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


due + = sei

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>