Wall Street. Venerdì scorso un’altra seduta record, migliore avvio di anno dal 2006

La Borsa di Wall Street a New York

La Borsa di Wall Street a New York

New York, 08 gennaio – Venerdì scorso Wall Street ha archiviato un’altra seduta a livelli record mettendo a segno il migliore inizio d’anno dal 2006 e terminando la migliore settimana da 13 mesi. Il Dow Jones Industrial Average ha chiuso per la seconda volta di fila sopra i 25mila punti, l’S&P 500 per la terza consecutiva oltre i 2.700 punti e il Nasdaq Composite per la quarta di fila sopra i 7.000. Il tutto è successo dopo un 2017 che è risultato l’anno migliore dal 2013 per l’azionario americano. Nessuno dei tre indici ha registrato una seduta in rosso dall’inizio del 2018. Gli investitori hanno ignorato un rapporto deludente sull’occupazione americana a dicembre: sono stati creati molti meno posti di lavoro del previsto ma il tasso di disoccupazione, al 4,1%, è rimasto ai minimi del dicembre 2000. Inoltre, i salari orari sono cresciuti ma in modo modesto lasciando le pressioni inflative sotto controllo. Ciò non cambia il quadro con cui la Federal Reserve decide la sua politica monetaria. Se la banca centrale statunitense prevede tre strette nel 2018, Patrick Harker, presidente della Fed di Philadelphia, ha detto che due rialzi dei tassi saranno forse appropriati. Meno “dovish” è suonata Loretta Mester, presidente della Fed di Cleveland che sarebbe “contenta” se vedesse tre o quattro strette nell’anno in corso. Il Dow Jones Industrial Average ha aggiunto 220,74 punti, lo 0,88%, a quota 25.295,87. L’S&P 500 ha guadagnato 19,16 punti, lo 0,7%, a quota 2.743,15. Il Nasdaq è salito di 58,64 punti, lo 0,83%, a quota 7.136,56. In settimana, il Dow ha registrato un rialzo del 2,3%, l’S&P 500 del 2,6% e il Nasdaq del 3,4%. Il contratto febbraio del greggio al Nymex ha ceduto lo 0,9% a 61,44 dollari al barile ma in settimana ha guadagnato l’1,7%.

 

Questa voce è stata pubblicata in Finanza e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


uno + = quattro

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>